rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Montichiari

Fabbrica "invisibile" nel capannone abusivo: decine di operai al lavoro, denunciato il proprietario

Succede a Montichiari: per chissà quanti mesi un'azienda ungherese (specializzata nel commercio di metalli) ha lavorato in un capannone abusivo. Il blitz della Polizia Locale

Una fabbrica abusiva in un capannone abusivo. Succede a Montichiari: in Via Mantova, sulla strada per Castiglione delle Stiviere, per chissà quanti mesi un'azienda ungherese (con sede a Budapest) ha commerciato e trattato metalli. Ma lo ha fatto in un capannone che risultava “invisibile” al catasto.

Almeno fino all'intervento della Polizia Locale: gli agenti all'interno hanno trovato una fabbrica in pieno regola, con tanto di cassoni, macchinari, perfino un'area parcheggio ben delimitata, appena fuori. Probabilmente ci hanno lavorato a decine, in questi mesi.

La ditta è di proprietà ungherese, specializzata nel commercio in genere ma in particolare di metalli. Il proprietario del capannone invece è un noto imprenditore di Montichiari: è stato denunciato per abuso edilizio, e l'edificio dovrà essere demolito.

Lo stesso imprenditore è già conosciuto perché nelle sue proprietà ha già offerto ospitalità a numerosi profughi, in tutto circa 300. Sul tema profughi, solo un paio di giorni fa e sempre a Montichiari, un imprenditore è stato beccato mentre li faceva lavorare (in nero) nel suo ristorante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbrica "invisibile" nel capannone abusivo: decine di operai al lavoro, denunciato il proprietario

BresciaToday è in caricamento