rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Montichiari

Lepri in aeroporto: in pista un'insolita battuta di caccia

Chiuso per ‘caccia alla lepre’ lo scalo d’Annunzio di Montichiari. Gli animali, importati dall’Est, mettevano a rischio la sicurezza degli aerei in transito

Chiuso per caccia alla Lepre. L’aeroporto di Montichiari, nella giornata di domenica, è stato teatro di un’insolita battuta di caccia, indispensabile per garantire la sicurezza dello scalo. Sia chiaro: nessun animale è stato ucciso, ma semplicemente catturato per poi essere trasferito in ambienti decisamente più adatti e più sicuri.

L’operazione, che si è svolta dalle 7 alle 14, era indispensabile dato che una colonia di lepri, importate dall’Est, ha 'invaso' la Bassa e, a quanto pare, anche le zone adiacenti alla pista dello scalo Bresciano. La loro presenza costituisce un pericolo, dato che esiste il rischio concreto di impatti con velivoli con potenziali conseguenze, anche serie, per la sicurezza delle operazioni di decollo ed atterraggio.

Così il personale specializzato e guardie venatorie hanno organizzato una vera e propria battuta nelle zone erbose adiacenti lo scalo e posizionato delle reti in pista per catturare quanti più esemplari possibili.

Un intervento curioso, ma non isolato. Operazioni simili avvengono anche in altri scali, come quello di Orio al Serio: periodicamente vengono organizzate battute di caccia per allontanare animali selvatici. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lepri in aeroporto: in pista un'insolita battuta di caccia

BresciaToday è in caricamento