menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Allarme ambientale, l’acqua del fiume si colora di giallo: “Un forte tanfo”

In attesa dei risultati delle analisi di Arpa, non si esclude nessuna ipotesi: dallo sversamento abusivo al fenomeno naturale dovuto al caldo

Presto per sapere di cosa si tratta, certo in zona l'allerta è parecchio elevata (visti i precedenti): l'acqua del fiume Chiese è tornata ad essere gialla, un colore rilevato in particolare nella zona di Borgosotto a Montichiari, dove già in passato erano stati verificati degli sversamenti abusivi.

Niente di tutto questo, almeno per ora, in attesa dei prelievi che nelle prossime ore saranno effettuati da Arpa. Sono stati alcuni passanti, martedì mattina, allarmati per il colore assunto dalle acque e dalla puzza, ad allertare per primi le forze dell'ordine, che a loro volta hanno avvisato gli organi competenti (appunto, acqua).

Con i prelievi di Arpa si cercherà di risalire alle eventuali sostanze che potrebbero essere state sversate nel fiume. Certo la situazione è particolare: il livello dell'acqua in questi giorni si è molto abbassato, e come già “misurato” in passato le temperature in estate tendono a salire parecchio (lo scorso anno nel fiume scorreva acqua fino a 26 gradi).

Tutto questo insieme potrebbe aver anche provocato la putrefazione di foglie o alghe (ipotesi non lontana da quella paventata per l'improvvisa macchia della Spiaggia d'Oro di Desenzano). Ma appunto è soltanto un'ipotesi, di cui tutti non sono convinti: tra le varie segnalazioni di martedì non mancano infatti quelli che hanno registrato un forte, fortissimo odore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento