Ecco il nuovo centro profughi bresciano: ospiterà 150 persone

Dalla prefettura una (quasi) conferma: aprirà entro giugno. L'ex caserma Serini di Montichiari potrà ospitare fino a 150 richiedenti asilo. I numeri della "emergenza" bresciana: un profugo ogni 650 abitanti

Le tende blu della protezione civile (foto d’archivio)

La voce ha finalmente trovato una conferma: a Montichiari sarà allestito un centro di accoglienza profughi capace di ospitare fino a 150 persone. E potrebbe essere aperto già dal prossimo giugno. Lo scrive Bresciaoggi, riportando le dichiarazioni del prefetto di Brescia, Valerio Valenti. La location è nota e arcinota: ex caserma Serini.

La prefettura in questi giorni ha incontrato gli amministratori locali. Sul “piatto” un progetto di cui si parla da mesi: sarà un centro di “prima accoglienza” ma non un “grande hub” quando un centro di “secondo livello”, in grado di ospitare tra le 100 e le 150 persone.

L'ipotesi di una ristrutturazione "completa" è rimandata, il tempo stringe. Potrebbero dunque essere allestite delle tende da campo, oppure trasportati in loco i prefabbricati di emergenza, per intenderci quelli dei terremoti o delle calamità naturali.

Le porte dell'ex Serini potrebbero aprirsi già dalla metà del prossimo giugno: insomma, un mese. Profughi a Brescia: nelle ultime due settimane ne sono arrivati meno di un centinaio. In tutto sarebbero 1800, su una popolazione complessiva vicina al milione e 200mila abitanti.

La proporzione di quella che è una “emergenza” solo a parole, almeno secondo i numeri: i nuovi arrivi dell'ultimo anno e mezzo sono pari allo 0,15% del totale degli abitanti. Un profugo ogni 650 residenti: meno della media italiana, dove in tutto sono 150mila persone (su 60 milioni), una ogni 400.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento