Stroncato da un malore in albergo, lo trovano morto il giorno dopo

Il dramma a Monno. A chiamare i soccorsi gli albergatori, che da parecchie ore non avevano notizie del proprio ospite

Foto d’archivio

MONNO. Un uomo di 69 anni è stato trovato morto in una stanza d'albergo della località Iscla, dove era solito trascorrere le vacanze estive.  

La drammatica scoperta nella tarda mattinata di lunedì. Gli albergatori, che da molte ore non avevano più notizie del 69enne residente a Paderno Dugnano (nel Milanese) hanno provato invano a bussare alla porta della sua camera, non ricevendo alcuna risposta hanno quindi allertato il 112.

Una volta giunti sul posto, i Vigili del Fuoco hanno sfondato la porta trovando il corpo senza vita riverso sul pavimento sella stanza.

I carabinieri di Vezza d'Oglio e del Radiomobile di Breno non hanno alcun dubbio: la morte è avvenuta per cause naturali, circa 24 ore prima del ritrovamento, probabilmente per un arresto cardiaco. Sul corpo del turista non è quindi stata disposta l'autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento