Ghedit: mamme alla riscossa, e il sindaco chiude la discarica

Le mamme dei bambini delle scuola di Vighizzolo sono scese in strada, mano nella mano con i loro figli, per chiedere la chiusura immediata della discarica, ed Elena Zanola firma la sospensione immediata dell'attività fino al 17 gennaio

Le mamme di Montichiari in strada per chiedere la chiusura della Ghedit. Mano nella mano con i figli, mascherina alla bocca per evitare nausea e malori, le mamme si sono messe alla testa del corteo impugnando tutte lo stesso cartello: "Ghedit chiusa subito!". Fuori dalla discarica, erano più di un centinaio i cittadini presenti.

Il sindaco Elena Zanola ha intanto mantenuto fede a quanto promesso, e nel pomeriggio ha firmato il provvedimento in cui viene ordinato alla Gedit "di sospendere, con effetto immediato e sino alle 24 del 17 gennaio 2012, con salvezza dei provvedimenti che la Provincia intenda assumere, l'attività di conferimento rifiuti e gestione dell'impianto, previa effettuazione delle operazioni necessarie ad evitare, durante il periodo di sospensione, qualsiasi immissione in atmosfera proveniente o riconducibile al corpo rifiuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

Torna su
BresciaToday è in caricamento