Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Edolo

Abusi sessuali su una ragazzina di 15 anni: è la figlia dei suoi migliori amici

Condannato in via definitiva a 7 anni e 4 mesi il 73enne che nel 2012 avrebbe abusato più e più volte di una ragazzina di appena 15 anni

Condanna confermata per l'orco bresciano della Valcamonica: 7 anni e 4 mesi di reclusione, così ha sentenziato anche la Corte di Cassazione. Il condannato è un uomo che oggi ha 73 anni, e che per lungo tempo avrebbe abusato della figlia di una coppia di amici, all'epoca solo 15enne. I fatti contestati, e che hanno portato alla sua definitiva condanna, risalgono al 2012. Fu proprio la ragazzina a raccontare tutto, e a incastrare (e incriminare) il suo molestatore.

A lui i genitori l'avrebbero affidata più e più volte, convinti che fosse una brava persona, uno di cui potersi fidare. Difficile credere il contrario, a margine di un rapporto di amicizia proseguito per anni, se non per decenni. E invece dietro quei modi affabili, e quei sorrisi, si nascondeva un uomo subdolo, che appunto avrebbe approfittato più volte della ragazzina.

Molestie e palpeggiamenti

L'avrebbe molestata, palpeggiata, più e più volte. Finché i genitori, insospettiti dal comportamento della figlia, non le hanno chiesto di raccontare. E lei lo ha fatto. Una versione poi confermata non solo dai referti psicologici ma anche da quelli medici, che avrebbero rilevato i “segni” inequivocabili delle molestie. 

Poi il processo, la lunga trafila giudiziaria e le sentenze, che una dopo l'altra confermano la colpevolezza del 73enne finito sotto accusa. La condanna è sempre la stessa, confermata giudizio dopo giudizio: 7 anni e 4 mesi. In primo grado, poi in Appello, adesso anche in Cassazione. L'uomo è già in carcere. E' davvero finita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali su una ragazzina di 15 anni: è la figlia dei suoi migliori amici

BresciaToday è in caricamento