rotate-mobile
Cronaca Centro / Via San Faustino

Allungava la mano su giovani donne: in manette molestatore seriale

La polizia Locale ha fermato un uomo di origine ghanese di 32 anni, che da tempo infastidiva e molestava giovani donne nel centro storico di Brescia

Infastidiva e molestava giovani donne che passeggiavano nel centro di Brescia: decine le vittime e numerose le segnalazioni di cittadini e commercianti; tantissime pure le denunce arrivate al comando della Polizia Locale. Il suo territorio di azione era principalmente via San Faustino e l'area dell’Università degli Studi.

Le indagini sono scattate alla fine di agosto e si sono concluse nei giorni scorsi, quando il molestatore seriale, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, è caduto nella trappola della polizia. Il giovane ha individuato quella che gli sembrava l'ennesima preda e ha messo in scena il suo copione: prima l'ha avvicinata, poi ha tentato di molestarla.

Non appena ha allungato le mani per lui sono scattate le manette: la vittima prescelta era infatti un'agente della Locale. Nei guai è finito un 32enne ghanese senza fissa dimora, in passato già  fermato e identificato. Non solo: clandestino sul territorio nazionale, su di lui gravano numerosi ordini di espulsione ai quali non aveva mai ottemperato. 

A suo carico è stato emesso decreto di accompagnamento al Centro di identificazione ed espulsione di Bari. Dovrà inoltre rispondere del reato di molestie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allungava la mano su giovani donne: in manette molestatore seriale

BresciaToday è in caricamento