menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco, si barrica in casa con la figlia e minaccia i carabinieri con un coltello

E' stato arrestato il 42enne mantovano che pochi giorni fa si è barricato in casa con la figlia di appena 18 mesi, minacciando i carabinieri

Potrebbe essere affidata alla Procura dei minori di Brescia la bimba di appena 18 mesi che è rimasta “ostaggio” del padre di 42 anni, italiano e pregiudicato, che completamente ubriaco si è barricato in casa e ha minacciato i carabinieri a Moglia, nel Basso Mantovano. L'episodio risale a pochi giorni fa.

Sarebbe stato proprio l'uomo a chiamare il 112, riferendo ai militari di un violento litigio in casa. Ma quando i carabinieri sono arrivati, nell'abitazione c'erano soltanto il padre e la bambina. Il 42enne si è barricato dietro la porta, non rispondeva al telefono e non apriva agli operanti intervenuti.

Le minacce ai militari

Per riuscire ad entrare si è reso necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco, che hanno sfondato la porta. Una volta dentro i militari si sono trovati di fronte al padre ubriaco, che li ha minacciati armato con un coltello da cucina.

Non ci sono stati feriti, per fortuna: i carabinieri sono riusciti a immobilizzarlo e ad arrestarlo. L'arresto è stato convalidato, e l'uomo trasferito in carcere. Nei prossimi giorni è atteso il processo: già noto per i suoi problemi di alcolismo, e con vari precedenti penali alle spalle, il 42enne è ora accusato di minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento