Cronaca

Scomparsa coniugi Foresti: un borsone la prima traccia dell'aereo caduto

La borsa è stata ritrovata circa due settimane fa da un turista tedesco a Curacao, trascinata dalle correnti per circa 200 km di mare

C'é una prima traccia nelle indagini sulla scomparsa ai Caraibi di Guido Foresti, della moglie e dei coniugi Missoni. Si tratta di un borsone contenente attrezzatura, che viaggiava sull'aereo che trasportava Foresti, trasportato dalle correnti.

A riportarlo, oggi, e il Corriere della Sera. "Circa due settimane fa un turista tedesco in vacanza a Curacao - scrive il giornale - ha trovato su una scogliera un borsone da kitesurf appartenente a un italiano. L'attrezzatura viaggiava sull'aereo che trasportava Missoni. Il proprietario, invece, era a bordo di un altro aereo e aveva chiesto di imbarcare il suo bagaglio sul volo di Missoni".

- Luca Missoni: "L'aereo è caduto". Indaga la Procura
- "In casi simili altri passeggeri si sono salvati"


"Da Los Roques a Curacao - continua - ci sono poco più di 200 chilometri di mare. L'aereo volava verso Sud, in direzione Caracas. Il borsone è stato trasportato dalle correnti verso ovest ed è finito sulle scogliere dell'isola olandese".

Ricerche: il video dall'elicottero

video-5-2

(fonte: Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa coniugi Foresti: un borsone la prima traccia dell'aereo caduto

BresciaToday è in caricamento