Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

A sporgere denuncia contro Antonio Sorgentone è stata la stessa vittima dopo essere stata trasportata in ospedale con una ferita al gluteo

Antonio Sorgentone (foto profilo facebook)

Un saluto non corrisposto: sarebbe questa la causa scatenante che ha portato Antonio Sorgentone, vincitore dell'edizione 2019 di Italia's Got Talent, ad accoltellare un amico, il musicista bresciano Mirko Dettori. L'aggressione poco dopo l'1:00 della notte fra il 16 ed il 17 ottobre fuori dall'Ellington Club, un locale di musica dal vivo in via Anassimandro al Pineto.

Secondo quanto si apprende il pianistra acrobatico, che ha trionfato all'ultima edizione del talent show di Sky, all'uscita dal locale si sarebbe incrociato con il collega musicista - e suo fan - bresciano, che lo avrebbe salutato senza ricevere risposta. Ne sarebbe nato un alterco con Antonio Sorgentone che avrebbe quindi impugnato un coltello ferendo Dettori al gluteo, per poi allontanarsi dalla zona.

A chiamare la polizia la stessa vittima. Ferito, il 42enne bresciano è stato trasportato dall'ambulanza del 118 all'ospedale San Giovanni Addolorata con 7 giorni di prognosi. Gli agenti del commissariato Torpignattara, intervenuti al Pigneto assieme ai colleghi degli uffici di Porta Maggiore, hanno cercato il pianista per tutta la giornata di giovedì. Venerdì invece è stato lo stesso musicista a pubblicare un post di scuse su Facebook:

«Chi mi conosce sa che non sono un tipo "litigioso". È stata una semplice lite tra amici durata 2 minuti scarsi, che si è scatenata per futili motivi all'interno di un locale della capitale a tarda notte. Ci tengo a precisare - si legge sul post sul profilo social di Sorgentone - che non c'è stata nessuna fuga da parte mia, ma, come da prassi quando si scatena un parapiglia in un locale, ho ritenuto opportuno allontanarmi per far calmare le acque.

Subito dopo l'accaduto, ho anche sentito Mirko per sincerarmi delle condizioni che ha assicurato di non aver riportato gravi danni. Mirko mi ha assicurato che da parte sua non c'era nessuna volontà di fare denuncia o sfruttare l'accaduto con i giornali. Per questo sono rimasto stupito per com'è stata gonfiata la notizia con i titoloni sui giornali che gridano addirittura all'accoltellamento o alla fuga.

Chiedo scusa a tutti per l'accaduto - conclude Sorgentone - e grazie per i tanti messaggi che mi avete mandato diffidando da tali notizie. Consapevole di aver comunque sbagliato ma vi assicuro che la notizia è stata enormemente gonfiata dalle agenzie di stampa, tant'è che io e Mirko siamo rimasti amici

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: RomaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento