Migranti:le proteste potrebbero "offuscare" la partenza della Mille Miglia

I migranti annunciano nuove proteste sul tema dei permessi di soggiorno rigettati dalla Questura di Brescia. Al vaglio l'ipotesi di una manifestazione in Piazza Loggia il giorno della partenza della Mille Miglia. Lunedì presidio davanti alla Prefettura.

L'euforico clima di festa per la partenza delle Mille Miglia potrebbe essere smorzato dalle proteste dei migranti. La comunità bengalese, quella pakistana e quella senegalese stanno, infatti, vagliando l'ipotesi di manifestare in Piazza Loggia, dove solitamente  avvengono le operazioni di punzonatura,  il giorno della partenza della corsa d'auto storiche, il 14 maggio.

La tensione sul tema delle 4000 richieste di permesso rifiutate rimane, quindi, alta. Nonostante l'incontro tra il Ministero dell'Interno e la Questura di Brescia, propedeutico alla revisione delle domande respinte.

Lunedì 20 aprile, dalle ore 17, l'associazione Diritti per Tutti ha convocato un  presidio davanti alla Prefettura di piazza Paolo VI : “in occasione dell’incontro che la questura ha organizzato (nella propria sede di via Botticelli) con associazioni e patronati da loro riconosciuti, escludendo le realtà antirazziste e le comunità migranti protagonisti, ormai da un mese, della lotta.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento