menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isorella: ex Carabiniere si suicida nella notte, ritrovato nel suo garage

Giovedì dopo aver ricevuto la notizia del rigetto da parte della Cassazione del ricorso relativo alla condanna a 8 anni, l'uomo ha inviato alcuni sms e con un colpo di pistola alla testa si è suicidato

Un paese intero sotto shock. La tragedia accaduta nella notte a Isorella ha lasciato basiti gli abitanti del paesino del bresciano, dove un uomo di 49 anni, Michele De Domizio, ex brigadiere dei Carabinieri, si è tolto la vita. Il gesto del 49enne è probabilmente collegato al rigetto da parte delle Corte di Cassazione di un ricorso a una condanna a otto anni per corruzione e concorso in spaccio. Di Domizio era stato coinvolto nel 2000 in un inchiesta riguardante la droga e nel 2004 era stato arrestato.


L’accusa nei confronti dell’ex Carabiniere era di aver protetto spacciatori stranieri in cambio di denaro mentre era in servizio a Isorella. Da lì la sentenza di primo grado e nel 2009 la condanna a 8 anni. Sospeso dal servizio, l'uomo era stato reintegrato prima dell'arrivo della sentenza e destinato al Nucleo Carabinieri che operano alla Banca d'Italia in corso Martiri della Libertà a Brescia. Quindi era stato sospeso precauzionalmente nel 2007. Giovedì dopo aver ricevuto la notizia del rigetto da parte della Cassazione del ricorso relativo alla condanna a 8 anni, l’uomo ha inviato alcuni sms e con un colpo di pistola alla testa si è suicidato. A trovarlo è stato uno dei tre figli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento