Brescia sotto la morsa del gelo. Otto morti in Italia. Domani ancora neve

Nella notte la temperatura è scesa in città fino a -6. Per domani sono previste nuove precipitazioni nevose. In Italia, a causa di neve e gelo, nella giornata di ieri sono morte 8 persone, che vanno ad aggiungersi alle 9 di sabato

Si chiude con altri morti (otto, dopo i nove di ieri) un fine settimana da incubo per l'Italia nella morsa del maltempo. Ancora disagi per chi viaggia, paesi isolati, migliaia di famiglie senza energia elettrica, allarme per i consumi di gas, verso livelli record.

BRESCIA - Il capoluogo della Provincia si è risvegliato con un gran gelo, e una temperatura che, nella notte, e ancora intorno alle 7, era di -6. Nonostante il gran freddo, e il ghiaccio su auto e strade, non si registrano né decessi per il freddo né incidenti gravi.

Il 118, la Polizia locale e la Stradale hanno un incremento di interventi per i piccoli tamponamenti in città, ma senza feriti gravi. Secondo le previsioni meteo le temperature rigide dovrebbero proseguire nella giornata di oggi per poi far spazio a un lieve innalzamento. Da domani sono previste nuove consistenti nevicate

I MORTI - A pagare per il freddo soprattutto senzatetto ed anziani, le categorie più a rischio. I cadaveri di clochard sono stati rinvenuti in un parco ad Ostia (Roma), alla Stazione Termini, sempre nella Capitale (una donna di 78 anni), in un capannone abbandonato a Lucca (un cingalese di 37 anni).

Anche lo sforzo di spalare neve è costato caro a qualcuno: sono stati stroncati da infarto un 51enne di Mosciano (Teramo), un 87enne di Archi (Chieti), un 79enne di San Severino Marche (Macerata). Una novantunenne è poi morta a Trieste dopo essere caduta per una raffica di bora.

Sul Nord Italia incombe il grande gelo del Buran siberiano

RECORD CONSUMO GAS, ALLERTA MINISTERO SVILUPPO - Il freddo eccezionale sta facendo volare il consumo di gas, che potrebbe toccare nei prossimi giorni il record di 440 milioni di metri cubi quotidiani.

L'allarme lo lancia il ministero dello Sviluppo che annuncia "ulteriori misure", dopo aver aumentato le importazioni da Nord Europa e Nord Africa, "per riequilibrare il momentaneo calo di forniture provenienti dalla Russia e dal rigassificatore di Rovigo".

ALTRA NEVE IN ARRIVO - E la perturbazione che sta assediando l'Italia non accenna a mollare la presa. La Protezione civile ha così diramato un nuovo allerta meteo per segnalare l'arrivo di piogge al Sud e neve fino a quote di pianura su Emilia Romagna, Abruzzo, Molise, Marche, Campania e Puglia.

Più a lungo termine, a partire da venerdì prossimo, nuova ondata gelida in arrivo dalla Russia. E ancora rischio neve a Roma.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

Torna su
BresciaToday è in caricamento