Giallo in Messico: trovato morto un cuoco bresciano di 52 anni

Originario di Brescia, si era trasferito in Messico per aprire un ristorante. Le autorità locali parlano di un malore, ma l'uomo godeva di ottima salute

Una foto di Mahahual

Giallo in Messico sulla morte del cuoco bresciano Antonello Bommarco, 52 anni, residente in città al civico 4 di via Formentini (Casazza). Ormai da quattro anni stabile in Centro America, martedì è stato ritrovato morto da un amico, nel suo appartamento del quartiere residenziale di Mahahual, nello stato di Quintana Roo.

I soci del 52enne, emigrato per aprire un ristorante all'estero, hanno subito avvertito a Brescia la madre Carmen Castellan. Stando alle prime informazioni trapelate dalle autorità del posto, sembra che il decesso sia dovuto a un improvviso malore, sebbene l'uomo abbia sempre goduto di ottima salute. L'ultimo post sul suo profilo Facebook risale al 20 giugno scorso, nel quale viene messa in vendita - con allegato una serie di fotografie - la cappa di una cucina.

La Polizia ha comunque dato il nullaosta per la cremazione, e la famiglia ha già avviato le pratiche burocratiche per il rimpatrio. I funerali 'bresciani' verranno celebrati la prossima settimana. I parenti, intanto, chiedono massimo riserbo. I contorni del decesso sono infatti tutt'altro che chiari, e si attendono contatti diretti con le autorità messicane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento