menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga con la madre per i soldi, le punta una pistola in faccia

E’ stato arrestato (e poi scarcerato) il 53enne di Medole che domenica pomeriggio ha minacciato l’anziana madre puntandole una pistola in faccia.

In casa un piccolo arsenale, pistole regolarmente denunciate ma illecitamente detenute: alcune di queste avevano addirittura il colpo in canna. Ne ha presa una, non si sa se carica o meno, l’ha puntata in faccia all’anziana madre con cui stava avendo un’accesa discussione per una questione di soldi. E’ stato poi arrestato dai carabinieri, ma subito rilasciato dal giudice.

E’ successo domenica pomeriggio a Medole: sono circa le 16 quando il 53enne rientra in casa e si trova di fronte la madre di 80 anni, che lo accusa di aver prelevato troppo denaro dal conto corrente che hanno cointestato. L’ammanco da verificare sarebbe vicino al milione di euro.

In pochi minuti la situazione degenera, e dalle parole ai fatti il passo è stato fin troppo breve. L’uomo raggiunge infatti la camera da letto, dove nasconde varie pistole, ne impugna una e torna in salotto, dove la punta al volto della madre.

La donna, spaventatissima, riesce ad allontanarsi e allertare i carabinieri, che arrivano in pochi minuti. Alla vista dei militari l’uomo non oppone resistenza: posa l’arma e si lascia ammanettare. Viene portato in carcere con l’accusa di violenza privata: con rito direttissimo il giudice ne dispone la scarcerazione, derubricando l’ipotesi di reato in minaccia aggravata. Non potrà comunque più avvicinarsi alla casa della madre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento