Cronaca

Serata in casa tra coppie, scoppia una maxi rissa: tutti arrestati dai carabinieri

L'intervento dei carabinieri in un'abitazione di Ciliverghe di Mazzano: violenta zuffa tra giovani coppie, tutti e quattro sono stati arrestati

Sono stati i vicini di casa a chiamare i carabinieri, preoccupati per il litigio in crescendo: i militari sono così intervenuti in un'abitazione di Ciliverghe di Mazzano, dove temporaneamente erano alloggiate due famiglie, due giovani coppie. Una convivenza difficile, ma che mai era arrivata a quel punto: altissima tensione in casa, che si è scatenata all'arrivo dei carabinieri.

Quando le volanti sono arrivate sul posto, tra i quattro è come se si fosse accesa la scintilla: forse anche per via delle accuse reciproche su chi avesse chiamato il 112. Parolacce, insulti, poi gli spintoni e la rissa vera e propria: il tutto condito con qualche bicchiere di troppo, e il caos anche stavolta è servito.

Ci è voluto l'intervento dei militari per sedare la violenta zuffa: due di loro sono rimasti anche lievemente contusi, mentre separavano i litigiosi e poi li immobilizzavano per il trasferimento in caserma. Sono stati tutti e quattro arrestati, poi rimessi in libertà in attesa del processo: i due uomini sono risultati già noti alle forze dell'ordine.

La ricostruzione della vicenda

A quanto pare la coppia più giovane (entrambi poco più che ventenni) avrebbe chiesto aiuto alla coppia più grande, per trovare una casa. Non avendo una sistemazione, sarebbero stati proprio i più grandi a invitare i più giovani a condividere lo stesso tetto, almeno per un po'. Mai scelta fu più sbagliata: dopo qualche settimana di convivenza forzata, e svariati litigi, un paio di sere fa la situazione è degenerata. Con una maxi-rissa, la chiamata dei vicini, l'intervento dei carabinieri. E pure quattro arresti: chissà che le manette non abbiano raffreddato gli animi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata in casa tra coppie, scoppia una maxi rissa: tutti arrestati dai carabinieri

BresciaToday è in caricamento