In paese arrivano i profughi, a sorpresa: "Nessuno ci ha detto nulla"

Poco più di una quindicina di profughi arrivati anche a Mazzano, gli ultimi 12 nelle ultime 48 ore. Saranno "distribuiti" nei centri d'accoglienza gestiti da associazioni o cooperative. Polemiche del sindaco Franzoni

Niente di nuovo: profughi in provincia. Gli ultimi sarebbero stati trasferiti a Mazzano: a quanto pare, secondo quanto annunciato dalla Prefettura, in paese ne potrebbero arrivare una settantina, 73 per la precisione. Saranno poi “distribuiti” nei centri d'accoglienza diffuso gestiti da associazioni o cooperative locali.

I primi sarebbero già arrivati: in tutto una quindicina, quattro nei giorni scorsi e altri dodici nelle ultime 48 ore. Un arrivo a sorpresa, almeno secondo quanto dichiarato dal sindaco Maurizio Franzoni, e non senza fastidio.

Il primo cittadino lamenta infatti una mancanza di comunicazione. “Abbiamo dato il nostro assenso all'accoglienza, ma solo in cambio di regole e modalità ben precise. Invece nessuno ci ha detto nulla, né come né quando sarebbero arrivati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ci sono novità invece per la Caserma Serini di Montichiari. Le ultime indiscrezioni la davano potenziale “candidata” per ospitare un hub da 150 persone. In tutta la provincia, e in relazione agli abitanti, i profughi in realtà sono pochi: sono soltanto 1800, uno circa ogni 650 residenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si sente male in casa, sotto gli occhi della moglie: morto storico ristoratore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento