menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In paese arrivano i profughi, a sorpresa: "Nessuno ci ha detto nulla"

Poco più di una quindicina di profughi arrivati anche a Mazzano, gli ultimi 12 nelle ultime 48 ore. Saranno "distribuiti" nei centri d'accoglienza gestiti da associazioni o cooperative. Polemiche del sindaco Franzoni

Niente di nuovo: profughi in provincia. Gli ultimi sarebbero stati trasferiti a Mazzano: a quanto pare, secondo quanto annunciato dalla Prefettura, in paese ne potrebbero arrivare una settantina, 73 per la precisione. Saranno poi “distribuiti” nei centri d'accoglienza diffuso gestiti da associazioni o cooperative locali.

I primi sarebbero già arrivati: in tutto una quindicina, quattro nei giorni scorsi e altri dodici nelle ultime 48 ore. Un arrivo a sorpresa, almeno secondo quanto dichiarato dal sindaco Maurizio Franzoni, e non senza fastidio.

Il primo cittadino lamenta infatti una mancanza di comunicazione. “Abbiamo dato il nostro assenso all'accoglienza, ma solo in cambio di regole e modalità ben precise. Invece nessuno ci ha detto nulla, né come né quando sarebbero arrivati”.

Non ci sono novità invece per la Caserma Serini di Montichiari. Le ultime indiscrezioni la davano potenziale “candidata” per ospitare un hub da 150 persone. In tutta la provincia, e in relazione agli abitanti, i profughi in realtà sono pochi: sono soltanto 1800, uno circa ogni 650 residenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Cronaca

    Party a bordo vasca per 15 persone: tutti denunciati

  • Cronaca

    Auto in fiamme, coppia scende un attimo prima del disastro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento