menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto distrutta dalle fiamme

L'auto distrutta dalle fiamme

Si ferma per rispondere al cellulare e l’auto prende fuoco: gravi ustioni a viso e collo

L’uomo, un 68enne, è riuscito a scendere prima che il veicolo venisse completamente distrutto dalle fiamme: è stato ricoverato d’urgenza al Niguarda di Milano

Un boato fortissimo, poi le disperate grida d’aiuto. Mattinata di paura, venerdì, nel centro di Mazzano: un’auto a Gpl ha preso improvvisamente fuoco. Il conducente non è riuscito a scendere prima dell’esplosione ed è stato investito dalla fiamme, rimediando gravi ustioni soprattutto al viso e al collo.
Nonostante la paura e le ferite, ha abbandonato l’auto (una Chevrolet a Gpl) prima che il fuoco la avvolgesse completamente. Una volta fuori dal veicolo ha disperatamente chiesto aiuto ed è stato soccorso dai passanti e dai tanti commercianti della zona, prima dell’arrivo delle ambulanze.

Tutto è accaduto poco prima delle 11, lungo viale Mazzini a Molinetto: pare che il 68enne avesse appena fermato l’auto sul ciglio della strada per rispondere al cellulare, quando è improvvisamente esplosa la bombola a Gpl. Le prime fiamme partite dal mezzo gli hanno causato serie ustioni alla parte superiore del corpo, ma non ha mai perso conoscenza ed è riuscito a mettersi in salvo.

Dopo le prime cure, prestate dai volontari del Cosp di Mazzano, il 68enne è stato trasferito in eliambulanza al Niguarda di Milano e ricoverato in codice rosso: le sue condizioni sarebbero gravi. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che hanno spento il rogo, evitando che le fiamme avvolgessero altre auto in sosta e la Polizia Locale. Ancora da chiarire cosa abbia causato l’improvvisa esplosione della bombola. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento