rotate-mobile
Cronaca Mazzano

Fuga di monossido dalla caldaia, donna trovata morta nel letto

Indagato il caldaista

Ida Mondinelli, 96enne residente a Mazzano, è morta nella sua abitazione probabilmente a causa di una fuga di monossido dalla caldaia. L'anziana viveva insieme alla badante, che si è salvata ed è stata ricoverata in ospedale.

Il dramma è stato scoperto venerdì mattina in via Venturoli, dalla figlia della vittima – una 72enne – entrata nella villetta della madre non sentendo nessuno rispondere al campanello. La 96enne giaceva esanime nel suo letto, mentre la badante aveva vomitato ed era svenuta.

Subito è scattata la chiamata al 112, ma – nonostante il pronto intervento di soccorso medico, vigili del fuoco e carabinieri – per Ida Mondinelli non c'era ormai più nulla da fare: sembra che sia spirata durante la notte. La badante, invece, è stata portata d'urgenza alla Poliambulanza di Brescia.

Pompieri e carabinieri hanno ispezionato una caldaia a gasolio, da cui potrebbero essere usciti i fumi poi risultati letali. La manutenzione era stata eseguita solo pochi mesi fa, nell'ottobre 2022. Il magistrato di turno ha disposto l'autopsia sul corpo dell'anziana signora, aprendo un fascicolo per omicidio colposo nel quale risulta indagato il caldaista.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuga di monossido dalla caldaia, donna trovata morta nel letto

BresciaToday è in caricamento