Mazze e flessibili per sfondare porte e finestre: rubavano soldi e gioielli

Un bandito è stato arrestato, l’altro è ancora in fuga: blitz dei carabinieri in un’abitazione di Ciliverghe di Mazzano

Un rapinatore in manette, un altro ancora in fuga: è questo il bilancio (provvisorio) del blitz dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Brescia, intervenuti nella tarda serata di lunedì (intorno a mezzanotte) a seguito di segnalazione di un furto in corso nella zona di Mazzano. I militari hanno inseguito l’auto dei banditi, una Lancia Delta, e li hanno raggiunti in un garage di Ciliverghe.

La colluttazione e la fuga

Qui si è scatenata, inevitabile, la colluttazione: tra spintoni e colpi proibiti, il primo malvivente è riuscito a scappare e far perdere le sue tracce. Il secondo, un 32enne di nazionalità albanese e già noto alle forze dell’ordine, è stato invece arrestato e ora trasferito in carcere, a Canton Mombello.

I due avevano appena colpito, l’ennesimo furto riuscito in pochi giorni. A Ciliverghe avevano allestito la loro base operativa, in un’abitazione di proprietà di una connazionale (la sua posizione è ora al vaglio degli inquirenti). Qui stazionavano e programmavano i furti, nelle ville del paese.

Sfondavano porte e finestre

Entravano in azione la sera, dopo aver verificato l’assenza dei proprietari. Sfondavano porte e finestre utilizzando attrezzi da muratore di ogni tipo: mazze, seghe circolari, flessibili. Puntavano alla refurtiva più “ricca”: oro e gioielli, soldi in contanti, tablet e smartphone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parte del bottino sarebbe già stato recuperato dai carabinieri. In queste ore sono in corso posti di blocco e controlli straordinari del territorio da parte dei militari della Compagnia di Brescia: l’obiettivo è intercettare il prima possibile il bandito in fuga, prima che riesca a lasciare la provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento