Mazzano: la prostituta lo deruba, lui chiama i carabinieri

L'uomo ha chiesto l'intervento di una pattuglia, per poi dileguarsi prima del suo arrivo

Brutta esperienza per un bresciano mercoledì sera, nel piazzale di un'area di servizio Shell a Mazzano.

Verso le 23.30 di mercoledì, l'uomo ha fatto salire in macchina una giovane prostituta, probabilmente una cittadina romena.

Coccaglio: obbligano una 23enne a prostituirsi
tenendo in ostaggio la figlia

La ragazza, come sempre avviene in questi casi, si è fatta pagare in anticipo ma, una volta preso il denaro, ha aperto la portiera allontanandosi velocemente.

L'uomo ha cercato invano di rincorrerla: non riuscendoci, ha incredibilmente chiamato il 112 per denunciare il furto, chiedendo inoltre l'intervento di una pattuglia.

Quando i carabinieri sono giunti al distributore, però, non hanno trovato più nessuno. Il cliente, probabilmente, ha capito che era  meglio non farsi identificare.

Ma, ormai, il danno era fatto: gli agenti risaliranno a lui attraverso i tabulati telefonici. Così, se vorrà, potrà finalmente sporgere denuncia contro ignoti per furto con "destrezza": di certo non la sua, ma quella della ragazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento