menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Getta i rifiuti per strada, multato: pugno in faccia al vigile

Un cinese di 43 anni residente a Mazzano è stato arrestato dalla Polizia Locale di Brescia: beccato mentre gettava rifiuti all'altezza di Via Rose, ha reagito colpendo in pieno volto un poliziotto

Ha cercato di liberarsi della ‘sua’ spazzatura lontano da occhi indiscreti, all’altezza di Via Rose. Lui è un cittadino cinese ma residente a Mazzano, dove da tempo vige la ‘legge’ della raccolta differenziata: niente più cassonetti ma recupero dei rifiuti con il porta a porta.

Il 43enne ha dunque raggiunto le porte della città, ‘armato’ di sacchettino. Lo ha abbandonato agli angoli della strada, quando è stato notato da un agente di Polizia Locale in borghese. Uno dei tanti che compongono la task force di controllo dei rifiuti, gruppo d’azione di recente fondazione e che si occupa appunto di contrastare il fenomeno della migrazione e dell’abbandono dei rifiuti.

Colto in flagranza di reato, l’uomo e il suo sacchetto avrebbero dovuto pagare una multa, un’ammenda di ‘soli’ 50 euro. Tutt’altro che semplice però, soprattutto quando il 43enne in preda ad un raptus di follia ha colpito il poliziotto con un pugno dritto in faccia.

Un colpo secco e che ha rischiato di stendere l’agente della Locale, che ha comunque reagito, avvisato subito i colleghi ed è pure riuscito a trattenere l’aggressore, in attesa dell’arrivo dei rinforzi. Arrestato, è stato subito processato e poi liberato: era incensurato e senza precedenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento