Mazzano: braciere in casa, bimba intossicata dal monossido

Fumo nero nella stanza di casa: ricoverata in ospedale una bambina residente a Mazzano, rimasta intossicata (a causa di un braciere) dal monossido di carbonio

Un braciere acceso in casa, il fumo nero che avvolge la stanza, una bimba rimasta intossicata dal monossido di carbonio. E’ successo a Mazzano nel giorno di Santo Stefano: le sue condizioni non sarebbero gravi, ma è stata comunque ricoverata nella clinica Città di Brescia per accertamenti.

E’ stata sottoposta alla terapia nella camera iperbarica: soccorsa da un’ambulanza che ha provveduto al trasporto in ospedale. A lanciare l’allarme i genitori: gli operatori del 118 sarebbero intervenuti giusto in tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento