rotate-mobile
Cronaca

Precipita nel vuoto per centinaia di metri: padre di famiglia morto sul colpo

Il drammatico incidente sulle montagne svizzere

Non è bastata l'esperienza, nemmeno la conoscenza di quei luoghi: un fatale incidente l'ha strappato alla vita in pochi attimi. E' morto dopo un volo di centinaia di metri il 64enne Mauro Soregaroli, da più di 35 anni guida alpina esperto in scalate, discese e freeride (noto come "Mauro Mountainguide"): sabato pomeriggio, in Svizzera, stava raggiungendo il Grand Golliat - una vetta da 3.238 metri ai confini italiani e non lontano dal Colle San Bernardo e dalla Val Ferret - insieme a uno storico "cliente", un avvocato americano residente a Berna (Svizzera) e che ormai era come un amico.

Improvvisamente Soregaroli avrebbe messo il piede in fallo, nel vuoto: come riferito dall'uomo che era con lui, si sarebbe aggrappato a quest'ultimo, e poi con la piccozza nel ghiaccio, sperando di rimanere agganciato. Niente da fare, purtroppo: è precipitato nel vuoto. Praticamente illeso l'americano, ricoverato in ospedale per accertamenti ma subito dimesso. Morto sul colpo, invece, il povero Mauro Soregaroli. La salma è ora a disposizione delle autorità svizzere, che hanno già aperto un'inchiesta.

Il dolore del figlio e dei familiari

Originario di Valtesse, quartiere di Bergamo, aveva abitato in città (a Colognola) per molti anni, prima di trasferirsi in provincia, a Carobbio degli Angeli. La montagna era la sua più grande passione, ma anche il suo lavoro: aveva cominciato nella seconda metà degli anni Ottanta e da allora non si era più fermato. Era guida alpina esperta e formata: aveva lavorato in Italia e all'estero. Fino al tragico epilogo, l'ultima uscita di sabato pomeriggio. Lascia nel dolore la moglie Miriam, le sorella Annarosa e Marilisa, il fratello Giuseppe, il figlio Jacopo, a cui ha trasmesso la passione per la montagna: erano stati insieme, a Verbier, solo un paio di giorni prima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita nel vuoto per centinaia di metri: padre di famiglia morto sul colpo

BresciaToday è in caricamento