Cronaca

Drammatico incidente sul lavoro: muore in ospedale dopo 2 mesi d'agonia

Tragico epilogo dopo il terribile incidente

E' morto al Civile di Brescia dopo due mesi d'agonia il 59enne Mauro Pironi, residente a Casaloldo nel Mantovano: era rimasto vittima di un tragico incidente all'alba dell'8 luglio scorso, a Solferino. Come tutte le mattine era impegnato nel suo lavoro di operatore ecologico.

Intorno alle 5, però, qualcosa è andato storto: era appena sceso dal mezzo per la raccolta dei rifiuti quando è stato travolto dallo stesso furgone, finito poi in una scarpata in una zona di campagna appena fuori dal centro cittadino. Ad accorgersi dell'accaduto un passante, che aveva subito allertato il 112.

Morto in ospedale dopo una lunga agonia

Pironi era stato soccorso in pochi minuti, medicato sul posto e poi trasferito d'urgenza (in elicottero) al Civile. Qui è rimasto aggrappato alla vita per settimane, fino al tragico epilogo di sabato scorso: troppo gravi le ferite riportate, il suo cuore non ce l'ha fatta. La salma è già stata riconsegnata ai familiari: i funerali sono stati celebrati lunedì mattina.

Il ricordo degli amici delle bocciofile

Tutto il paese (e non solo) si stringe al cordoglio della famiglia: Pironi era conosciuto anche per la sua grande passione per le bocce, assiduo frequentatore di diversi circoli, sia nel Mantovano che nel Bresciano. La Bocciofila Gazoldese su Facebook ha voluto dedicargli un ricordo, così come a Castelgoffredo: “La comunità lo ricorda e si unisce al cordoglio della famiglia con affetto”, si legge in un post.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drammatico incidente sul lavoro: muore in ospedale dopo 2 mesi d'agonia

BresciaToday è in caricamento