Quinzano D'Oglio: ai domiciliari la guardia giurata che uccise i due rapinatori

La decisione è stata presa dal gip Luciano Ambrosoli dopo l'istanza depositata dal legale di Pelella, avvocato Patrizia Scalvi. L'istanza è stata depositata in considerazione delle recenti pronunce della Corte Costituzionale sul pacchetto sicurezza

Mauro Pelella, la guardia giurata che uccise due rapinatori nel corso di una rapina a Quinzano D'Oglio, è stato scarcerato dal carcere di Cremona.

La decisione è stata presa dal gip Luciano Ambrosoli dopo l'istanza depositata dal legale di Pelella, avvocato Patrizia Scalvi. L'istanza è stata depositata in considerazione delle recenti pronunce della Corte Costituzionale sul pacchetto sicurezza. Il difensore ha potuto chiedere la  dei domiciliari, richiesta che non era consentita per reati gravi come l'omicidio

Pelella nei prossimi giorni sarà sentito dai magistrati. Il vigilantes continua a sostenere di aver sparato perchè pensava di essere il bersaglio dei rapinatori che con la loro auto avevano ingranato la retromarcia per investirlo. Ciò l'avrebbe spaventato al punto da premere il grilletto contro i due rapinatori Otello Astolfi e Ivan Alpignano. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento