menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Gestra

Matteo Gestra

Travolto da una valanga, sepolto da un metro di neve: Matteo aveva solo 20 anni

E' morto prima ancora di arrivare in ospedale il 20enne Matteo Gestra: abitava a Stazzona, provincia di Como. Domenica è stato travolto da una slavina sul Mortirolo

Travolto e ucciso da  una valanga, a soli 20 anni: schiacciato da migliaia di metri cubi di neve ghiacciata che si sono staccati dalla montagna, che lo hanno soffocato per diversi minuti, fino all'arrivo dei soccorsi. Il suo cuore aveva già smesso di battere quando è stato trovato e liberato: è stato caricato d'urgenza sull'elicottero, diretto all'ospedale di Bergamo, ma è spirato lungo il tragitto.

Classe 2001, Matteo Gestra aveva appena compiuto 20 anni: abitava a Stazzona, provincia di Como, ma si trovava in Valle Camonica – al confine con la Valtellina – in compagnia di alcuni amici, in sella alle loro fedeli motoslitte. La valanga si è scatenata poco dopo le 15, non lontano dal Passo del Mortirolo, ancora in territorio di Monno: il gruppetto in motoslitta stava risalendo un canalone quando la neve si è staccata dal versante.

Sul posto una trentina di soccorritori

Non solo Gestra è stato travolto, anche un paio di suoi amici che sono però riusciti a liberarsi in tempo, e a chiamare aiuto. In attesa dell'arrivo dei soccorsi, anche loro hanno provato a cercarlo, e salvarlo. Sul posto si sono precipitati una trentina di tecnici, sia del Cnsas – Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico – che del Sagf – Soccorso alpino Guardia di Finanza, arrivati da Edolo, Sondrio e dall'Aprica.

Sepolto vivo da quasi un metro di neve

Con loro anche le unità cinofile, che hanno individuato il ferito: sepolto vivo da una montagna di ghiaccio, da quasi un metro di neve. E' morto pochi minuti più tardi, prima ancora di arrivare in ospedale, per il freddo e le gravi ferite riportate: il suo cuore non ha retto. Originario della provincia di Lecco, da tempo abitava a Stazzona, Como: si era diplomato all'Itc Marco Polo, aveva lavorato al Lake Como Adventure Park. Tantissimi i messaggi di cordoglio, anche su Facebook: “Ciao Teo, sarai sempre nel cuore. Buon viaggio amico mio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento