Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Ragazzo muore nel sonno: la madre lo trova esanime nel letto

Sarà effettuata l'autopsia sul corpo del giovane Matteo Cò, studente universitario di Manerbio trovato senza vita nel letto di casa, a soli 23 anni

Foto d'archivio

Una tragedia immensa, per cui non ci sono parole: un ragazzo di appena 23 anni è morto nel sonno, nel letto di casa, per cause ancora in corso di accertamento. A trovarlo senza per prima è stata la madre. E' successo a Manerbio, martedì mattina: la vittima è Matteo Cò, giovane studente universitario iscritto alla facoltà di Medicina di Brescia.

Sarebbe dovuto andare a lezione, lui che è sempre puntuale stranamente non si era ancora svegliato: quando mamma Rita è salita in camera per vedere cosa stesse facendo, l'ha trovato ancora a letto, ma che non respirava. Disperata ha subito allertato il 112: in pochi minuti sul posto ambulanza e automedica.

Rianimato a lungo, senza successo

Ma non c'è stato niente da fare, purtroppo: il cuore di Matteo non ha più ricominciato a battere. La salma è stata trasferita in ospedale a Manerbio: nei prossimi giorni il corpo verrà sottoposto ad autopsia, per verificare la cause del decesso. Solo in seguito sarà possibile programmare i funerali.ù

Una tragedia che lascia sotto shock una comunità intera. In tanti si stringono al cordoglio dei familiari, molto conosciuti in paese e non solo. Lo piangono la madre Rita e il padre Federico, la sorella Simona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo muore nel sonno: la madre lo trova esanime nel letto

BresciaToday è in caricamento