Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Giovanni Chiassi

Caos Cavellini, A2A stacca luce e acqua a condomini di Via Chiassi

Inquilini infuriati a seguito della decisione di A2A di staccare energia elettrica e acqua calda alla Torre Mirabella di Via Chiassi. In attesa di una mediazione, all'ultimo piano abita un disabile. Fatture non pagate per 20mila euro

Quella di Matteo Cavellini, un’epopea. L’amministratore condominiale che è accusato di appropriazione indebita per un milione di euro, e che avrebbe truffato centinaia e centinaia di inquilini e condomini in tutta la città, fino ad arrivare alle porte del lago di Garda. Chiamato in causa anche dalla trasmissione d’inchiesta Mi Manda Rai Tre, a cui ovviamente non si è presentato.

L’ultimo caso fa ancora clamore. In Via Chiassi, al condominio Torre Mirabella: il palazzone rosa che già si vede passando da Via Crocifissa di Rosa. Qua il ‘buon’ Cavellini ha lasciato un ‘buco’ di 21mila euro, non pagando per anni le bollette e le fornitore targate A2A; dalla multiutiliy, dimostrando come sempre buon cuore, hanno provveduto staccando corrente e acqua calda.

Condomini infuriati, come prima o più di prima. “Ci avevano fatto altre promesse”, racconta una signora che ha parlato anche con la Rai. “Vi verremo incontro”, avrebbero detto i ‘tecnici’ A2A, non vi dovete certo preoccupare.

Ma il 19 settembre gli arretrati erano da pagare, pena il distacco dell’energia elettrica. Puntualmente arrivato, per tutte le 14 famiglie che abitano in Via Chiassi. Tra di loro anche un disabile, che abita in alto, “e senza ascensore non può muoversi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Cavellini, A2A stacca luce e acqua a condomini di Via Chiassi

BresciaToday è in caricamento