Cronaca

Promessa sposa con uno sconosciuto: allarme a scuola, la ragazzina si ribella

Non si sposerà più la ragazza di 16 anni per cui era stato organizzato, in Pakistan, un matrimonio combinato: decisivo l'intervento di Procura e forze dell'ordine

Foto di repertorio

Il matrimonio combinato che i suoi genitori avevano già organizzato le avrebbe cambiato la vita per sempre: sarebbe stata costretta a trasferirsi in Pakistan, lasciare la provincia di Brescia e i suoi amici, interrompere gli studi. Ma tutto questo non succederà: grazie al lavoro congiunto di Procura, forze dell'ordine e istituto scolastico il matrimonio è stato annullato. Definitivamente.

Lo scrive il Giornale di Brescia, che racconta la storia di una ragazza pakistana di 16 anni, che frequenta la terza superiore in un istituto scolastico bresciano. Solo poche settimane fa le sarebbe stata comunicata la triste notizia: avrebbe dovuto sposarsi, in Pakistan, con un uomo molto più grande di lei, e che mai lei aveva conosciuto.

L'allarme lanciato dalla scuola

La ragazza ha chiesto aiuto in primis alla scuola: ha confidato quelle che le sarebbe potuto succedere allo psicologo che ogni settimana accoglie e ascolta i ragazzi. Dallo psicologo agli insegnanti, e poi ai dirigenti: il passo successivo è stato contattare le forze dell'ordine e le autorità competenti, tra cui la Procura.

La macchina si è mossa rapida, e con discrezione: un lavoro di fino che ha raggiunto anche i genitori della ragazza, che di fronte all'evidenza di una legislazione che non permette obblighi di questo tipo per una minorenne, hanno fatto marcia indietro e annullato tutto. Con buona pace del promesso marito, che almeno stavolta è rimasto a bocca asciutta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promessa sposa con uno sconosciuto: allarme a scuola, la ragazzina si ribella

BresciaToday è in caricamento