Tornano dal lago completamente ubriachi: via la patente a due fidanzatini

Procedevano a zig-zag su due auto diverse, la Polizia stradale li ha fermati entrambi: per tre mesi dovranno fare a meno della patente

Immagine generica di repertorio

Oltre l'amore c'è di più, ad esempio l'alcol. Uno precedeva l'altra, ed entrambi stavano viaggiando a zig-zag, con andamento incerto, lungo la provinciale Sebina. La sorpesa per gli agenti c'è stata al posto di blocco, quando si è scoperto che non solo i due automobilisti ubriachi si conoscevano, erano addirittura fidanzati.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante una delle consuete operazioni di controllo della Polizia stradale volte a contrastare gli incidenti e la guida in stato di ebbrezza, gli agenti della stazione di Darfo Boario Terme impegnati in un posto di blocco a Marone si sono imbattuti in due fidanzati ubriachi che, dopo una giornata trascorsa al lago, con diversi alcolici di troppo, stavano facendo ritorno a casa guidando ognuno il proprio veicolo. Inevitabile il ritiro della patente - per tre mesi - la decurtazione di 10 punti e la multa da 500 euro (a testa) e la chiamata ai parenti per accompagnare i due a casa, a smaltire sbornia e amarezza per la patente volata via.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Coronavirus, allarme focolaio nel Mantovano: 97 positivi in un'azienda agricola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento