Orrore in riva al lago: cadavere di una donna riaffiora dalle acque

La scoperta shock mercoledì mattina: sul posto i Vigili del Fuoco e i Carabinieri

Foto d'archivio

Il Lago d'Iseo ha restituito il corpo senza vita di una donna. Il tragico ritrovamento nella prima mattinata di mercoledì a Marone, nei pressi della pista ciclabile Vello-Toline. A fare la macabra scoperta un passante: mentre percorreva l'antica strada ciclabile ha notato un corpo che galleggiava a pelo d'acqua, a pochi metri dalla riva. 

ULTIMO AGGIORNAMENTO:
Marone, la vittima è una ragazza

L'allarme è scattato intorno alle 8: sul posto si sono precipitati un'ambulanza e un'automedica, una squadra dei sommozzatori Vigili del Fuoco e i Carabinieri di Chiari. I sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna, la cui salma non è ancora stata identificata. 

Un giallo ancora tutto da chiarire. Dalla caduta accidentale, al gesto estremo: gli inquirenti sono al lavoro per capire come la donna sia finita nelle gelide acque del lago d'Iseo. Al momento non si escludono nemmeno eventuali responsabilità di terze persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento