Marmentino: ragazzo di 24 anni schiacciato dalla scavatore

Diego Gallia stava lavorando alla pavimentazione della chiesa parrocchiale locale quando, per cause ancora in corso di accertamento da parte di carabinieri, lo scavatore su cui si trovava si è ribaltato, schicciandolo

Diego Gallia, ragazzo di 24 anni residente a Marmentino, nella frazione Ombriano, un piccolo paese di montagna in provincia di Brescia, è morto schiacciato dallo scavatore sul quale stava lavorando alla pavimentazione della chiesa parrocchiale locale. Il mezzo si è ribaltato, cadendo nella scarpata vicina.  Il giovane, probabilmente, ha caricato la benna eccessivamente, e stava procedendo in retromarcia quando è avvenuto il dramma. Forse il terreno oltre il piazzale ha ceduto, o le benna è stata portata troppo in alto fino a sbilanciare lo scavatore.

Fuori controllo è scivolato lungo il pendio, urtando un albero che lo ha fatto girare su se stesso e ribaltandolo sul lato della cabina dalla parte del guidatore. Ci sono volute due ore per estrarre il corpo dalle lamiere, mezzo fuori e mezzo dentro all'abitacolo. Quasi sicuramente, è morto sul colpo a causa del forte urto. Lascia la mamma Caterina Poli, infermiera nell'ospedale gardonese, il papà Sandro, pensionato ex dipendente del Comune di Gardone, e la sorella Alice. Il paese in lutto ha sospeso la Festa dell'estate iniziata giovedì. A Marmentino l'estate è finita, e non c'è più nulla da festeggiare.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento