Cronaca

Il gran rifiuto: 18enne non vuole in dono dal Comune la Costituzione

Il gesto è avvenuto durante la consegna del libro all’interno della celebrazione del 2 giugno.

Fonte: Facebook

Nel bel mezzo della celebrazione della Festa della Repubblica, all’atto della consegna della copia della Costituzione, ha gentilmente rifiutato il dono, spiegando le sue ragioni. D’altronde la maglietta che indossava era piuttosto significativa, riportando a grandi caratteri il “Io voto no” da barrare sulla scheda per il referendum costituzionale del prossimo autunno. 

Tutto questo è accaduto nel pomeriggio del 2 giugno presso il parco della Fondazione Cicogna Rampana dove si stava svolgendo la manifestazione del Comune di Palazzolo sull’Oglio per la Festa della Repubblica. Uno dei momenti-clou del pomeriggio era la consegna del testo ai neo-diciottenni, quando è avvenuto il “gran rifiuto”. Protagonista del gesto Mario Menassi, coordinatore del Movimento Giovani Padani della cittadina. 

Il 18enne ha voluto motivare il suo rifiuto, spiegando il gesto al vicesindaco Nadia Valli che gli stava consegnando il libro. Le parole di Menassi sono riportate dal Giornale di Brescia: «Ritengo se non altro incoerente e poco serio che a consegnare il testo della Costituzione sia un’Amministrazione del Pd, partito guidato da Matteo Renzi che sta cercando di modificarla a tutti i costi». Il gesto del giovane leghista è stato largamente apprezzato da alcuni vertici del partito, tra i quali Fabio Rolfi: «Grande Mario Menassi! Questo significa avere idee chiare, coraggio e coerenza!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gran rifiuto: 18enne non vuole in dono dal Comune la Costituzione

BresciaToday è in caricamento