rotate-mobile
Cronaca Gardone Val Trompia

Addio allo chef Mario Fraschini: "Sei stato un maestro"

Originario di Gardone Val Trompia, da anni viveva e lavorava in Thailandia

Una vita in cucina e ai fornelli dei migliori ristoranti di tre continenti. Si è spento nei giorni scorsi, in un letto dell'ospedale Civile di Brescia, il noto chef Mario Fraschini. Originario di Gardone Val Trompia, avrebbe compiuto 51 anni il prossimo mese.

Da lungo tempo girava il mondo, portando i sapori e la tradizione culinaria italiana sulle tavole dei migliori ristoranti. Dalla Francia alla Russia, dalla Libia alla Thailandia, dove aveva vissuto e lavorato negli ultimi anni. Appassionato di cucina fin da piccolo, iniziò a lavorare tra i fornelli dei più prestigiosi ristoranti bresciani dopo il diploma conseguito all'istituto alberghiero Caterina de Medici di Desenzano. Dopo diverse esperienze in Italia, la scelta di lasciare lo Stivale.

La notizia della sua prematura scomparsa si è diffusa rapidamente sui social. E sono molti i colleghi che lo ricordano con stima, affetto e riconoscenza. "Una persona buona, divertente, umile, che sapeva come affrontare ogni lotta nella vita. È stato coraggioso e un grande uomo. Sapere della sua partenza mi ha lasciato un vuoto: che possa essere un grande chef anche tra gli angeli": così lo ricorda il cuoco bresciano Albert Orizio. "Sei stato un collega, un amico, un maestro: ora insegna anche lassù a fare i tuoi spaghetti alle vongole", scrive invece chef Michele Bravo.

Oltre ai tanti amici e colleghi, Fraschini lascia nel dolore la mamma Tilde, la zia e i cugini. Il funerale verrà celebrato alle 10.30 di domani (martedì 7 marzo) nella chiesa di Santo Spirito a Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio allo chef Mario Fraschini: "Sei stato un maestro"

BresciaToday è in caricamento