Canapa indiana nell'orto in centro al paese: un anno e 4 mesi al proprietario

Visto l'anomalo andirivieni di persone, gli agenti della Locale hanno voluto vederci chiaro: nell'orto la spiegazione di tutte quelle "visite"

Una casa normale, in centro al paese, con un piccolo orto sul retro. Niente carote e pomodori però, bensì canapa indiana, coltivata e venduta senza altri intermediari direttamente ai clienti. È stato proprio l'anomalo andirivieni di persone, nello specifico diversi soggetti segnalati come consumatori di stupefacenti, a convincere gli agenti della Polizia locale ad approfondire la questione. 

Succede a Montichiari, dove un 52enne residente in via Ciotti è stato arrestato ed è già finito davanti al giudice. Nel retro dell'abitazione dell'uomo gli agenti guidati dal comandante Cristian Leali, coadiuvati dai colleghi dell'Unità cinofila della Polizia locale di Brescia, hanno rinvenuto la coltivazione di marijuana. 

Oltre alle piante, nell'abitazione sono stati trovati semi, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Davanti al giudice il 52enne non ha potuto che confermare la sua responsabilità, ed ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi di reclusione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

Torna su
BresciaToday è in caricamento