Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Roccafranca

Inizia a urlare e si infila in un tunnel sotterraneo, poi scompare nel nulla

Non si hanno ancora notizie certe sulla scomparsa della 48enne Maria Lopez: martedì mattina a Roccafranca si è infilata in un fosso, e poi non è stata più trovata

E' ancora avvolta nel mistero la scomparsa della 48enne colombiana Maria Lopez, che nella tarda mattinata di martedì ha cominciato a correre, si è infilata nella conduttura di un fosso e ha fatto perdere le sue tracce. Era in compagnia di un'amica, stavano passeggiando nella zona del laghetto di Via Francesca a Roccafranca: volontari e operatori l'hanno poi cercata per tutto il giorno, ma senza fortuna.

A detta dell'unica testimone, la donna avrebbe cominciato improvvisamente a urlare, apparentemente senza motivo, e poi cominciato a correre. Sarebbe poi entrata in quel piccolo tunnel, un fosso incanalato ma senza acqua, lungo circa una decina di metri e a un paio di metri di profondità.

Qui non è stata ritrovata: i Vigili del Fuoco sono scesi in profondità e hanno recuperato solo il suo cellulare. La donna quindi sarebbe entrata e uscita, per poi riprendere a correre in mezzo alle campagne. Il motivo del gesto appare ancora inspiegabile, forse riconducibile alla fragilità emotiva della donna.

Solo poche ore prima infatti la giovane figlia era stata ricoverata in ospedale per un malore: niente di grave, è già stata dimessa, ma forse la madre ne è rimasta turbata. Sono state diramate le prime indicazioni per chi dovesse vedere Maria Lopez: è bassa di statura, magra e di corporatura esile, lunghi capelli neri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inizia a urlare e si infila in un tunnel sotterraneo, poi scompare nel nulla

BresciaToday è in caricamento