Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Esce a fumare una sigaretta e crolla a terra: lo trovano morto la mattina dopo

Aveva solo 56 anni Marco Gnecchi: venerdì sera si è sentito male, i familiari l'hanno trovato morto la mattina dopo

La tragedia si è consumata tra venerdì e sabato: Marco Gnecchi, 56 anni, aveva appena salutato la madre ed era uscito in giardino per fumare una sigaretta. Improvvisamente è crollato a terra, colto probabilmente da un malore che purtroppo non gli ha lasciato scampo: a quanto pare è morto sul colpo, e i familiari l'hanno trovato senza vita la mattina dopo. A confermare quanto accaduto anche le immagini delle telecamere private, che l'hanno inquadrato mentre si accasciava, privo di sensi.

Una triste notizia per la comunità di Muscoline, dove Marco Gnecchi ha sempre vissuto. Sabato mattina la famiglia ha subito allertato il 112, che inviato sul posto un'ambulanza oltre ai carabinieri: gli accertamenti hanno confermato la morte per cause naturali. Lunedì pomeriggio sono stati celebrati i funerali.

Il dolore dei familiari, il cordoglio del sindacato

Lo piangono la madre Maria, i fratelli Giovanni, Stefano con Elide, Luca con Samantha, gli adorati nipoti Lorenzo, Cristian, Nicole e Angela. Lavorava alla Feralpi di Lonato, era delegato sindacale per la Uilm: “Ci ha improvvisamente lasciato il nostro amico Marco – si legge in una nota del sindacato – Ci stringiamo alla famiglia, agli amici e ai colleghi in questo drammatico momento. Ciao Marco, ci mancherai”.

Una famiglia molto unita, spezzata dal dolore. Al cordoglio si unisce anche il sindaco Giovanni Benedetti: “Era un ragazzo di paese, bravo e buono con tutti. Spiace per quello che è successo”. Era un interista sfegatato: aspettava con ansia di poter festeggiare lo scudetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce a fumare una sigaretta e crolla a terra: lo trovano morto la mattina dopo

BresciaToday è in caricamento