Cronaca

Giocatore del Basket Brescia ricoverato al Civile, gli rubano il cellulare: lo trova la polizia

Lo smartphone del cestista - sottoposto lunedì a una delicata operazione alla testa - è stato rintracciato dai poliziotti in un negozio di telefonia del centro cittadino.

Il brutto infortunio in partita, la delicata operazione alla testa, poi - come se non bastasse- il furto dello smartphone. Davvero un periodo poco fortunato per il cestista del Basket Brescia Marco Ceron, che in settimana è stato ricoverato al Civile di Brescia e sottoposto a una delicata operazione alla testa.

Una serie negativa interrotta venerdì: oltre ad essere stato dimesso dal nosocomio cittadino, il giocatore è tornato in possesso del cellulare che gli era stato rubato durante la degenza nel reparto di neurochirurgia.

A consegnare il maltolto al 26enne sono stati i poliziotti della Squadra Volanti della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, che nel pomeriggio di venerdì hanno rintracciato, in un negozio di telefonia del centro cittadino, lo smartphone del cestista.

I poliziotti, una volta ricevuta la segnalazione di furto, hanno immediatamente avviato un’attività di ricerca del cellulare, avvalendosi del sistema di geolocalizzazione.  Sono stati inoltre monitorati alcuni esercizi commerciali del centro città, noti per essere stati coinvolti, in passato, in attività di ricettazione di prodotti rubati. E proprio in uno di questi negozi è stato trovato uno smartphone coincidente a quello rubato a Ceron. Ancora in corso le attività investigative finalizzate a rintracciare gli autori del furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giocatore del Basket Brescia ricoverato al Civile, gli rubano il cellulare: lo trova la polizia

BresciaToday è in caricamento