Imprenditore scomparso, svolta nelle indagini: "Cerchiamo un cadavere"

Le speranze di ritrovare ancora vivo l’imprenditore 50enne Mario Bozzoli sono davvero ridotte al lumicino: non si escludono le ipotesi più tragiche, nemmeno che sia finito dentro un forno

Mario Bozzoli

Forse era solo questione di tempo: e l’amara svolta nelle ricerche in qualche modo era stata già anticipata in via ufficiosa. Adesso purtroppo di dubbi sembrano non essercene più: non si cerca più Mario Bozzoli vivo e vegeto, si cerca il suo cadavere. Imprenditore di Marcheno, titolare insieme al fratello Adelio della Fonderia Bozzoli di Via Gitti, sposato e con due figli. Lo svolta nelle ricerche arriva da Diego Bedussi, primo cittadino del paese: “Non può essere scomparso dalla ditta. Cerchiamo chiaramente un cadavere”, ha dichiarato al Giornale di Brescia.

Proprio alla moglie avrebbe telefonato per l’ultima volta, alle 19.15 di giovedì: “Aspettami che arrivo”. E invece Mario è scomparso. La famiglia avrebbe lanciato l’allarme intorno alla mezzanotte, le ricerche sono proseguite per un intero weekend, anche e soprattutto tra i boschi del monte che non sta poi così lontano dall’azienda di famiglia. Coinvolgendo Carabinieri e Vigili del Fuoco, Polizia e Protezione Civile, la Guardia Forestale.

Le telecamere lo avrebbero inquadrato mentre entrava e usciva dall’azienda. Nel suo armadietto sono stati trovati i vestiti e le chiavi dell’auto, parcheggiata invece di fuori. Si cerca anche in azienda: sono stati ispezionati quasi 200 chiusini, controllate quattro cisterne dell’acqua su otto. Verranno passati al setaccio anche i cumuli di rottami: il corpo di Mario potrebbe essere ovunque.

Con il passare delle ore si fanno largo anche le ipotesi più tragiche: tra queste addirittura quella secondo cui l’imprenditore 50enne sia finito dentro uno dei forni di fonderia. In azienda il silenzio è quasi d’obbligo, l’atmosfera è strana, stranissima. Pare che nelle prossime ore venga chiamato a compartecipare allo svolgimento delle indagini anche l’ex comandante dei Ris di Parma, Luciano Garofano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento