Cronaca

Giallo di Marcheno, conti al setaccio: anche la Finanza in azienda

Gli uomini della Guardia di Finanza passano al setaccio i conti e i numeri dell’azienda Bozzoli di Marcheno: ancora nessuna novità sul mistero della scomparsa dell’imprenditore, sembra che in fabbrica siano state trovate “tracce biologiche”

Il Procuratore Buonanno a Marcheno © Bresciatoday.it

Non solo i sacchi che contengono i residui e gli scarti di lavorazione dei forni. Ma anche i libri contabili, le entrate e le uscite dell’azienda sono passate al setaccio dagli inquirenti. I giorni scorrono veloci, ma la soluzione al giallo di Marcheno sembra ancora lontana. Dell’imprenditore Mario Bozzoli non si è più avuta traccia: l’ipotesi che ormai nessuno si azzarda a smentire è che sia stato ucciso e poi bruciato in un forno di fonderia.

Si attende anche il nulla osta della magistratura per i funerali di Giuseppe Ghirardini, l’operaio di 50 anni scomparso ad una settimana di distanza dal suo datore di lavoro e poi invece trovato morto sulle montagne camune. Solo l’autopsia potrà svelare se, ucciso da un infarto, la causa della sua morte è riconducibile in qualche modo all’assunzione di droghe o sostanze. Anche se i primi esami tossicologici lo escluderebbero.

Negli ultimi giorni le indagini hanno seguito ogni pista, anche quella familiare. Soprattutto quando Irene Zubani, la moglie di Mario Bozzoli, avrebbe denunciato nero su bianco dei difficili rapporti del marito con i familiari. L’imprenditore scomparso addirittura avrebbe avuto paura per i propri figli. Intanto pare che qualcosa in azienda sia stato trovato: c’è chi ha parlato di “tracce biologiche”.

Chissà se sarà finalmente la strada giusta. Mentre la Guardia di Finanza passa al setaccio conti e cartelle, fatture e bilanci. Forse in mezzo a quel groviglio di numeri potrebbe esserci parte della risposta che tutti ancora stanno cercando.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo di Marcheno, conti al setaccio: anche la Finanza in azienda

BresciaToday è in caricamento