Tablet va in tilt e fa bruciare un intero palazzo: cinque famiglie senza casa

L'incendio è divampato sabato notte a Marcheno: cinque le famiglie evacuate al secondo piano di una palazzina di Via Indipendenza

Foto d'archivio

Davvero una corsa contro il tempo, quando ormai le fiamme si erano allargate a tutta la stanza: il padrone di casa ha svegliato la moglie, poi è corso fuori ad allertare tutti i residenti della palazzina. Un giovane senegalese è rimasto intrappolato nel suo appartamento, ma è stato salvato dai Vigili del Fuoco: lo hanno fatto uscire dalla finestra e poi scendere con l'autoscala.

La cronaca di una notte da incubo, tra sabato e domenica in Via Indipendenza a Marcheno: l'incendio è divampato intorno alle 4, probabilmente causato da un corto circuito elettrico. Dovuto a quanto pare dal sovraccarico di un tablet che in quel momento era sotto carica, collegato alla rete elettrica. I successivi accertamenti hanno escluso che le fiamme fossero divampate da una stufa a pellet.

L'intervento dei pompieri, nel cuore della notte: le squadre da Gardone e Lumezzane hanno raggiunto la palazzina in pochi minuti. Ci sono volute delle ore per spegnere l'incendio: il rogo aveva raggiunto e superato l'appartamento dove si era originato, bruciando i corridoi e le scale.

Danni e feriti

Nessun ferito grave, per fortuna: l'unico lievemente intossicato è il giovane senegalese che era rimasto intrappolato in casa. Quando ha tentato di uscire dalla sua abitazione, il corridoio e le scale erano già state raggiunte della fiamme. E' stato ricoverato in ospedale ma solo per accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessun danno irreversibile alla struttura: al piano terra la filiale della banca Unicredit lunedì mattina ha aperto regolarmente. Così come le famiglie che abitano al primo piano. E' stato invece dichiarato temporaneamente inagibile il secondo piano, dove è divampato l'incendio: cinque famiglie e dodici persone si sono dovuto trasferire da parenti e amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento