menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si sente male mentre spala la neve: imprenditore morto sul colpo

Aveva 54 anni Marcello Monzio Compagnoni, da più di 30 anni imprenditore nel settore vitivinicolo: dal 1995 produce anche Franciacorta

E' morto mentre spalava la neve, proprio di fronte alla sua cantina in Via Nigoline ad Adro: questo il triste destino dell'imprenditore 54enne Marcello Monzio Compagnoni, originario della provincia di Bergamo ma ormai da un quarto di secolo in prima linea nella viticoltura bresciana. Era il titolare dell'omonima azienda – appunto, la Monzio Compagnoni – che produceva sia vini bergamaschi che nostrani, su tutti il Franciacorta.

La tragedia in pochi attimi

L'allarme è stato lanciato tra le 8.30 e le 9 probabilmente da un passante. A nulla sono valsi, purtroppo, i disperati tentativi di rianimarlo: sul posto la centrale operativa ha inviato l'automedica e un'ambulanza dei volontari di Adro. Ma medici e operatori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Non ci sono dubbi sulle cause: Monzio Compagnoni si è sentito male a causa di un malore, un attacco cardiaco che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Non è ancora stata fissata la data dei funerali. Monzio Compagnoni lascia la sorella Elisabetta e i fratelli Eugenio e Giovanni. Non solo viticoltore: Marcello era anche architetto e brillante progettista.

Una lunga carriera nel mondo del vino

Fu proprio lui, poco più che ventenne, a progettare la cantina di Cenate di Sotto che ancora oggi, nella Bergamasca, rimane uno dei migliori esempi di funzionalità estetica a basso impatto ambientale. Tra gli anni Ottanta e Novanta la produzione si concentrava solo in provincia di Bergamo, ma è dal 1995 che si trasferisce in terra di Franciacorta.

Qui comincia una nuova storia, a Nigoline di Corte Franca: Monzio Compagnoni rileva la cantina Baroni Monti della Corte. All'alba del terzo millennio viene acquisita la cascina Loneto di Adro, in Via Nigoline: è qui che verrà realizzata la cantina oggi quartier generale bresciano dell'azienda. Ed è proprio qui che a 54 anni il proprietario troverà la morte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Coronavirus

Focolaio Covid in paese: il sindaco chiude tutte le scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento