menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'elicottero della A2a

L'elicottero della A2a

Nei cieli bresciani vola uno strano elicottero con un grosso esagono

Ha attirato la curiosità di molti cittadini l'elicottero della A2a in volo a bassa quota per mappare il sottosuolo e le falde acquifere

Un elicottero, con agganciata una strumentazione complessa, non è passato inosservato in questi giorni nei cieli bresciani. Molteplici le ipotesi (alcune molto fantasiose) circa la natura del veivolo che, a bassa quota, sorvola le aree di campagna.

La soluzione del "mistero" arriva da A2A che, in collaborazione con l'ufficio d'ambito di Brescia e Acque Bresciane, ha fornito le spiegazioni del caso. Si tratta di un'operazione di analisi del sottosuolo che viene effettuata su 26 paesi. I dati raccolti serviranno per fornire indicazioni utili alla gestione e alla salvaguardia dei bacini acquiferi captati a scopo idropotabile.

All'elicottero è agganciato un trasmettitore che sorvola le aree interessate a una distanza di 30 metri, altre strumentazioni all'avanguardia consentono di acquisire i dati necessari all'indagine.

"Si tratta di un'attività di acquisizione dati del sottosuolo mediante tecnica elitrasportata denominata "skytem" - aveva spiegato nei giorni scorsi sui social il Comune di Castenedolo, avvertendo i cittadini del passaggio dell'elicottero - l'operazione non è dannosa alla salute, nè rappresenta rischi alcuni per infrastrutture o altre strumentazioni elettriche".

Il progetto ha come obiettivo la mappatura del sottosuolo e delle falde acquifere, in vista dei possibili cambiamenti climatici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento