Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Esine

Manovra vietata, muore un ragazzo: donna indagata per omicidio stradale

E' indagata per omicidio stradale la donna di 59 anni che sabato pomeriggio ha provocato l'incidente in cui ha perso la vita il giovane Manuele Mondini

Un'inversione a U che certo non si poteva fare, e che non solo ha strappato alla vita il giovane Manuele Mondini – di appena 26 anni – ma potrebbe avere anche pesanti risvolti penali per la donna che quell'incidente l'ha provocato: è stata infatti indagata per omicidio stradale e omissione di soccorso la 59enne camuna residente a Lovere che appunto sabato pomeriggio ha investito il giovane centauro di Gianico.

Uno schianto terribile: il 26enne è morto sul colpo dopo l'impatto, volato dalla moto e caduto rovinosamente a terra, sull'asfalto. La donna era a bordo della sua Toyota Yaris, lungo la Strada Statale 42 in territorio di Esine, quando per tornare indietro ha invertito il senso di marcia con un'inversione (che non poteva fare), proprio mentre stava arrivando la Yamaha di Mondini.

Il ragazzo ha centrato in pieno l'auto, che pure è andata in gran parte distrutta: nonostante il casco ben allacciato, il volo di diversi metri (e a quella velocità) non gli ha lasciato scampo. La donna non si è fermata subito, sicuramente spaventata per l'accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manovra vietata, muore un ragazzo: donna indagata per omicidio stradale

BresciaToday è in caricamento