Uccisa e nascosta nella casa della madre, poi sepolta nella vasca dei liquami

E' stata eseguita l'autopsia sul corpo di Manuela Bailo, la 35enne di Nave che è stata ritrovata morta nelle campagne di Azzanello. Il sindacalista Fabrizio Pasini ha confessato

Ci sono volute diverse ore per portare a termine l'autopsia sul corpo martoriato di Manuela Bailo: è rimasto per più di 20 giorni nascosto in una vasca un tempo utilizzata per contenere liquami, coperto solo da qualche foglia e da una tettoia in lamiera. E ci vorranno parecchi giorni per avere conferme definitive sulla sua morte, sul modo in cui è morta e sul modo in cui è stata uccisa. L'uomo sposato con cui aveva una relazione, il 48enne sindacalista della Uil Fabrizio Pasini, ha confessato l'omicidio: “Abbiamo litigato, ci siamo spinti, è caduta dalle scale e ha battuto la testa”.

E' accusato di omicidio e di occultamento di cadavere: non è ancora stata fissata l'udienza di convalida del fermo, che a questo punto pare inevitabile. I carabinieri lo hanno atteso al suo rientro dalle vacanze, era in Sardegna con la moglie e i figli: pare sapessero già tutto, hanno solo aspettato pazientemente. Anche l'auto di Manuela era già stata ritrovata il 7 agosto, e tanti altri elementi erano già chiari agli inquirenti.

L'amica del cuore: "E' un verme, mi chiedeva persino se c'erano novità su Manuela"

Con il passare delle ore emergono nuovi e inquietanti particolari sulla modalità dell'omicidio. Non è chiaro se fosse stato premeditato o meno, oppure davvero un incidente come Pasini ha già raccontato nella sua confessione. Sta di fatto che Manuela sarebbe morta nella notte tra sabato 28 e domenica 29 luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A poche ore dalla sua scomparsa, dall'allontanamento della sua casa di Nave che condivideva con l'ex fidanzato. Ha preso la sua Opel Corsa, ha percorso la Triumplina e poi ha raggiunto Via Milano: qui avrebbe incontrato Pasini, sarebbe salita in macchina con lui in direzione Ospitaletto, il paese dove abita da una parte con moglie e figli (in Via San Giacomo) e dall'altra dove vive la madre (in Via Allende). La mamma di Pasini in quel momento era in vacanza con i nipoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento