Omicidio di Manuela Bailo: nell'auto di Pasini trovati due coltelli

Un'arma da taglio sarebbe ciò che ha ucciso Manuela, contrariamente a quanto affermato da Pasini, che ha detto che la donna è caduta

Una caduta accidentale, e una botta alla testa: è questa la spiegazione che Fabrizio Pasini avrebbe fornito circa la morte di Manuela Bailo, la donna il cui corpo è stato poi occultato in una casina nella campagna cremonese. Grazie all'autopsia, gli inquirenti hanno potuto appurare che le cose non sono andate esattamente così, e che Manuela è morta a causa di un taglio netto della carotide

L'ultimissima notizia in merito alle indagini è che nell'auto dell'uomo, una Mitsubishi, nella serata di ieri i carabinieri impegnati in un "accertamento non ripetibile" (accertamento che, a causa della possibilità di modificazioni che subisce l'oggetto dell'investigazione, in questo caso l'auto di Pasini, non è suscettibile di successiva reiterazione) hanno trovato non uno ma addirittura due coltelli, infilati nella portiera sinistra. 

Al momento è prematuro dire se uno dei due coltelli è l'arma utilizzata da Pasini (gli inquirenti da giorni la stanno cercando), saranno i prossimi accertamenti tecnici a stabilirlo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento