Trovato impiccato al balcone: aveva appena ucciso il figlio disabile

Tragedia a Suzzara nel Mantovano. Le vittime sono Luigi e Paolo Santachiara, di 88 e 51 anni

Dramma della disperazione mercoledì mattina a Suzzara, nel Mantovano. In un’abitazione di via Omero, Luigi Santachiara, 88 anni, si è tolto la vita impiccandosi al balcone dopo aver ucciso il figlio Paolo, 51 anni, tetraplegico e disabile al cento per cento.

La tragedia si è consumata tra le cinque e le sei del primo mattino. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il figlio sarebbe stato soffocato col nastro adesivo, applicato a naso e bocca dopo aver staccato il respiratore (veniva utiizzato soltanto di notte).

Al momento della tragedia non era in casa la moglie Selene Zaolini, 84 anni, da giorni ricoverata in ospedale. A spingere l’88enne all’azione è stata probabilmente la paura di non riuscire più a prendersi cura del figlio. Ha lasciato un biglietto rivolto ai familiari: "Scusate del gesto folle".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento