Non trova lavoro: ragazzo fa colazione con la fidanzata e poi si impicca

Tragedia nel Mantovano: a togliersi la vita un ragazzo di soli 22 anni. Da tempo non riusciva a trovare lavoro: sabato mattina ha fatto colazione con la fidanzata, e poi si è impiccato a una ringhiera

E così sabato mattina si è consumata la tragedia. Forse dopo l'ennesimo rifiuto, l'ennesimo colloquio andato male. Sembra che la ragazza, titolare di un negozio insieme ai genitori, di qualcosa si fosse accorta.

I due hanno fatto colazione insieme, per l'ultima volta. Cappuccio e brioche, poi lei che va al lavoro, verso il negozio dei suoi, e lui che invece rientra a casa. Ma c'è qualcosa di strano, qualcosa che non va.

La ragazza lascia il negozio, torna verso casa. Il terribile presentimento diventa una certezza: sale le scale di corsa, finché non se lo trova davanti. Impiccato. Vengono allertati i soccorsi, lui trasportato d'urgenza in ospedale. Troppo tardi: è morto per asfissia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento